Tante sono le cose che di questo paese mi hanno stancato, così tante che potrei dimenticare come a volte sia un piacere essere italiana. Così tante che alla fine mi sono stufata di tenerle per me, perchè so che c'è tanta altra gente che si è stufata, quindi perchè non parlarne?
Se volete commentate, sappiate che non rispondo a tutti i commenti, che non accetto commenti osceni che verranno cancellati, ma che sono disponibile ad un confronto, se ne ho tempo.
Se siete qui leggete, se non vi piace quello che scrivo andatevene, nessuno vi obbliga a rimanere e fino a che c'è libertà di parola ho intenzione di dire la mia.

mercoledì 8 ottobre 2014

ECONOMIA

ma basta!!veramente basta. è assolutamente ripugnante, assolutamente ingiusto che ora si debba pagare una tassa anche per avere il diritto di pagare un affitto. non basta che si viva in uno stato che ci sotterra di tasse e non ci rende nulla in servizi, non basta che si viva in un paese dove la giustizia è inapplicata e la certezza è solo quella dell'impunità, soprattutto in maniera contraria al reddito: più sei ricco e più grave è il reato minore sarà la punizione. non bastava tutto ciò e mille altre ingiustizie, e
 mille altre vessazioni differenti che ci vediamo a dover subire in questo maledetto paese. ora oltre alla beffa di non potersi permettere una casa perché dello stipendio misero e non equiparato ai costi della vita che abbiamo il 70 per cento se ne va in tasse ed il resto se ne va in utenze, oltre a quella beffa dicevamo, c'è anche l'inganno di dover pagare una tassa per avere l'onore e la gioia di vivere in affitto.
ma non esiste proprio una coscienza in questo maledetto stato composto da squali? non esiste qualcuno che si renda conto?
siamo ridotti alla fame da una classe dirigente che oramai è così concentrata su se stessa da non interessarsi delle vittime che si lascia dietro. quanti dovranno essere ancora quelli che per farsi sentire da qualcuno si danno fuoco in mezzo alla strada sperando che la loro protesta non finisca in fondo a qualche cesso blasonato?
è veramente inconcepibile che si debba essere ridotti in queste condizioni, che ci si debba chiedere se ci si può ancora permettere di vivere in una casa. se poi ripenso a quei coglioni, se mi passate il francesismo, che si permettono anche di deridere chi non potendo permettersi una casa vive ancora non i genitori, chiamandoli bamboccioni, allora si che mi prudono le mani.
so che non di dovrebbero avere pensieri di tipo aggressivo verso chi ci governa, ma ci sono momenti in cui penso che una guerra alla casta, una vera guerra con fucili e bombe, per debellare un cancro che ci sta mangiando vivi, forse non sarebbe poi così male. perché oramai non c'è nemmeno più la dignità del piccolo cittadino che vive del poco che guadagna e paga tutte le sue tasse. oramai questa dignità ci è stata strappata dalla crisi e siamo così stanche di essere quelli che abbassano sempre la testa e dicono si ad ogni nuovo colpo di bastone.
è veramente troppo.

Nessun commento:

Posta un commento